Campionato Regionale inverno di categoria l'Unicusano Aurelia Nuoto centra tanti pass per i Criteria

La manifestazione è stata suddivisa in 2 week end di gare, il 7-8 gennaio hanno gareggiato i maschi, il 14-15 gennaio le femmine. Tutte le maggiori società natatorie laziali sono state distribuite in 3 concentramenti per ogni week end, l'Unicusano Aurelia Nuoto è stata protagonista sia con i maschi che con le femmine al Centro Federale di Pietralata.

I nostri atleti scesi in vasca sono stati ben 211 di cui 101 maschi e 110 femmine, purtroppo abbiamo pagato alcune importanti assenze a causa di influenze e malattia, ma nonostante le perdite usciamo a testa alta da queste due prove con ben 7 maschi e 5 femmine con i tempi per gli italiani, oltre a quasi 150 tempi migliorati.

Delle femmine le atlete con il pass per gli italiani sono:

Eleonora Morri, 

Roberta Volpini, 

Alessandra Missimi, 

Silvia Stamegna

Claudia Isabel Barbar

Dei Maschi con il pass ci sono:

Matteo Pani

Daniel Cortese

Matteo Brunella

Alessio Proietti Colonna

Jacopo Onofrii

Claudio Manzo

Francesco Zamarra

Le parole del responsabile tecnico Roberto Marinelli:

<<Sono soddisfatto di queste 2 settimane di gare, siamo arrivati a queste prove con un carico di lavoro non ancora ottimale, i ragazzi hanno fatto tanti sacrifici in queste feste doppiando i turni d'allenamento e nonostante le tante assenze abbiamo rispettato gli obbiettivi posti per questo periodo. Un applauso ai tanti ragazzi e ragazze che sono riusciti a migliorare i propri tempi e un caloroso in bocca a lupo agli atleti che hanno già conquistato in queste gare i tempi validi per partecipare ai prossimi campionati italiani di categoria di Riccione, ora la testa è alle gare in programma a fine mese a Massarosa dove l'Unicusano Aurelia Nuoto parteciperà in blocco a questa manifestazione toscana.>>

L'Unicusano Aurelia Nuoto si conferma ancora leader del Lazio nel nuoto agonistico giovanile, il modello vincente è sempre lo stesso: Un gruppo centrale dove confluiscono tutti gli atleti più forti, i vari centri periferici sparsi sul comune di Roma con funzione di vivai, una metodologia d'allenamento uguale per tutti i centri, responsabili tecnici che si confrontano e collaborano coordinati dall'esperienza del responsabile tecnico Roberto Marinelli, infine l'appoggio di un grande sponsor come l'Università Niccolò Cusano.